CONVILAB (progetto partecipativo) PDF Stampa E-mail

 

CONVILAB : il laboratorio dei fidentini

 

 

Settembre 2017 - Marzo 2018

 

Presentato il progetto che ha già riunito 13 associazioni e realtà del welfare borghigiano e distrettuale.

Il suo obiettivo: no ai vecchi cliché sull’integrazione, sì alla partecipazione attiva al servizio di Fidenza

 

http://comune.fidenza.pr.it/index.php?option=com_content&view=article&id=5902&Itemid=5902

Per Informazioni scrivere a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Fidenza, 9 settembre 2017 – Fidenza è sempre stata una Comunità speciale, che ha tratto la sua forza dalla capacità di immaginare obiettivi che di solito si credono possibili solo nelle grandi città e di realizzarli con il lavoro collettivo di tutti i protagonisti del territorio: il Comune, le reti delle Associazioni e del circuito scolastico, le famiglie.

E’ innegabile che una delle sfide più difficili in corso è proprio quella del rapporto tra comunità dei fidentini, comunità dei nuovi italiani, comunità di chi è fidentino al 100% ma figlio di genitori non italiani e divenuto cittadino della Repubblica. La Comunità delle decine di Associazioni borghigiane che sono l’anima e il cuore della solidarietà locale ma vivono il problema del ricambio generazionale.

 

Una sfida raccolta da Convilab, progetto presentato stamane in conferenza stampa, aperta dai saluti del Sindaco Andrea Massari che ha apprezzato il lungo lavoro di approfondimento condotto in questi mesi dalle tante realtà che hanno dato vita a Convilab, “realtà fidentine che si sono fatte carico di ragionare insieme sul futuro della città". L’esperienza Convilab è descritta dall’Assessore al Welfare Alessia Frangipane: “Convilab è un progetto che raccoglie questa sfida azzerando le vecchie parole d’ordine: non sarà un progetto per riproporre i vecchi cliché sull’integrazione, non sarà un progetto legato alla sola parola d’ordine dell’integrazione, non sarà un progetto per poche elite. Convilab è un progetto che si è fatto laboratorio, in cui conta la nostra capacità di mettere da parte le identità e di restituire a Fidenza il bene più prezioso: l’impegno civico, la partecipazione attiva, la volontà concreta e misurata coi fatti di voler essere prima di tutto fidentini, sposando la storia, la tradizione e i valori, le leggi della nostra Comunità. Cercando, insieme, di tenerla sempre con un piede ben piantato nel futuro.

Convilab non sarà la casa delle associazioni in cui si riconosce una parte dei 3.805 stranieri da tutto il mondo che abitano a Fidenza, ma sarà la casa di tutto l’associazionismo di Fidenza e dei suoi quasi 27.000 abitanti. Quello cattolico, quello laico, quello che proviene dal mondo musulmano”.

 

COME FUNZIONA CONVILAB

Convilab è un progetto sostenuto da un importante contributo della Regione Emilia-Romagna. E’ stato anticipato da un cammino lungo 8 mesi in cui sono state definite le priorità e gli obiettivi. Convilab inizia oggi una sperimentazione di 6 mesi, che porterà il progetto in tutto il territorio e sui social network, con l’impiego di strumenti nuovi come i focus group. Focus group organizzati su temi decisi nel dibattito interno a Convilab, per confrontarsi con testimoni e portatori d’esperienze. L’esito del percorso partecipativo sarà sottoposto al Consiglio comunale sotto forma di progetto per l’attivazione di una Consulta aperta al contributo di tutti, “perché in quel luogo si affronteranno non i problemi di un gruppo etnico/religioso/locale, ma i problemi e le opportunità che Fidenza ha davanti”, spiega l’assessora Frangipane.

 

CHI FA GIA’ PARTE DI CONVILAB E CHI POTRA’ ADERIRE

Hanno preso parte all’esperienza di Convilab: Asp Distretto di Fidenza, Caritas Diocesana di Fidenza, Consulta Comunale del Volontariato Socio Sanitario, Associazione Insieme, Associazione Popoli, Associazione Progetto Link, Associazione Futuria – Progetti al femminile, CIAC onlus, Associazione culturale “L. Tamoglia”, Associazione Book Jeff, Associazione di Promozione Sociale “Ennour”, Associazione Cheikh Amadou Bamba Touba Parma Onlus. Possono partecipare al progetto tutti i cittadini e le associazioni che lo desiderano. Per maggiori info basta scrivere una mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

UN LAVORO CERTIFICATO

Convilab sarà condotto con l'aiuto della Cooperativa Giolli di Montechiarugolo. Il presidente Massimiliano Filoni, spiega che “si stanno predisponendo attività rivolte alle scuole, perché è fondamentale coinvolgere e includere i giovani in un percorso partecipativo che guarda alla città e al suo futuro; altre attività saranno rivolte al mondo dell’associazionismo; si cercherà il coinvolgimento di tutte le componenti, di tutte le anime che popolano, che abitano Fidenza. Su tutto questo ci saranno costanti e continue informazioni, regolari aggiornamenti. Chiunque ne avrà il desiderio potrà partecipare”.

 

CONVILAB E LE FAMIGLIE

Convilab è un progetto pensato per sostenere l’attività del Centro per le famiglie di Asp Distretto di Fidenza. Come? Lo spiega la responsabile Anna Piletti: "Il progetto sarà l'occasione per incontrare tante persone e tante famiglie italiane e straniere , ci permetterà di parlare con loro e capire non solo come la pensano, ma anche cosa stanno vivendo . Questo è uno dei compiti principali assegnato ai Centri per le Famiglie , quello di essere vicino alle persone e alle comunità per promuovere il loro benessere , il benessere delle relazioni e degli stili di vita. In questo progetto inoltre il Centro avrà il compito di coinvolgere maggiormente i soggetti del terzo settore del territorio e le famiglie con le quali il Centro lavora già" .