NRC - Networking – Refugees – Counter-narrative PDF Stampa E-mail

 

PROGETTO NRC

 

fare rete, rifugiati, contro-narrazione

Finanziato da ENAR (rete europea anti-razzista)

 

 

<As refugee issue is an hard question today in political agenda and public opinion, with a strong conflict between

who sees refugees as a potential risk and who wants to be solidal, we need to coordinate the actions in Italy among

different key-actors and create a common strategy, sharing and using different tools in order to de-construct

the dominant narrative which sees refugees as a problem (economical, of security, etc.).>

 

Così il riassunto del progetto

 

NRC - Networking – Refugees – Counter-narrative

 

Finanziato da ENAR (rete europea anti-razzista) che inizia con un seminario il 28-29 Settembre 2016 a Casaltone (Parma) dove si riuniscono alcune delle organizzazioni italiane aderenti a ENAR, per iniziare questo cammino di 6 mesi iniziali di confronto ed elaborazione di strategie contro-narrative che decostruiscano gli stereotipi verso i migranti e i rifugiati, questione purtroppo all'ordine del giorno in Italia.

 

Il progetto prevede questi passi:

 

1) Incontro iniziale delle realtà ENAR italiane a Casaltone il 28-29 Settembre, dove confrontarsi sulle piste proprie contro-narrative ed elaborare una strategia comune.

  • Motivi dell'iniziativa

Da più parti in Italia e in Europa, avanza una narrazione dell'immigrato/rifugiato/Rom come problema sociale, come “invasione”, come minaccia alla nostra cultura, come competitore per il lavoro, come privilegiato nelle assegnazioni della casa e l'accesso ai servizi, ecc.

Questa strategia, fomentata da partiti politici trova terreno fertile anche tra strati sociali marginali della popolazione italiana e innesca la classica “guerra tra poveri”.

Per contrastare questa narrazione dominante, serve una strategia comune, anche se articolata su diversi piani (lavoro con individui e piccoli gruppi, coi mass-media, culturale, educativo, sociale, ecc.).

Il seminario vuole essere un inizio di confronto tra alcune organizzazioni legate a ENAR e altre collaboranti con loro, per individuare delle sinergie e le strategie più efficaci per narrare in altro modo l'arrivo degli stranieri.

 

 

2) due incontri di approfondimento in due città italiane, organizzati da un associato di ENAR che invita un altro associato e realtà locali a dibattere la questione della contro-narrazione.

 

3) documento finale di sintesi del percorso con gli sviluppi ulteriori.

 

Giolli è capofila del progetto e aggiornerà periodicamente la pagina.

 

Qui verranno immessi anche i testi elaborati dal gruppo di confronto.

 

 

_______________________________________________________________________________________________________

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

LINK DEGLI ADERENTI:

CIAC

Africa e Mediterraneo

Cestim Volontariato

ZaLab

Filipino Women's Council

Ius Primiviri (non c'è un sito, chi vuole contattarli si rivolga a noi)

Razzismo Brutta Storia.

 

Info:

Giolli coop

ENAR