Incontro con Odile Sankara

 

Teatro e cambiamento sociale

 

 

 

Incontro con Odile Sankara (Burkina Faso) e Roberto Mazzini sul tema

 

 

dell’espressione artistica come mezzo di cambiamento sociale

 

 

 

 

Giovedì 30 giugno 2011 Ore 18,00.

 

Circolo La Gabella - Via Roma, 68 Reggio Emilia

 

 

Ingresso libero

 

 

 

Odile Sankara e' un’artista di teatro e di cinema del Burkina Faso.

 

E’ sorella del carismatico presidente Thomas Sankara, ucciso nel 1987.

 

 

Fa parte dell’associazione Talents de Femmes ,che promuove l’eccellenza della produzione artistica
delle donne burkinabè, restituendo loro dignità personale e sociale e favorendo la diffusione
della loro produzione artistica. Usa il teatro per promuovere il cambiamento sociale, rafforzando
nel contempo le radici culturali della tradizione popolare.

 

 


o       "Oggigiorno, in Africa si va diffondendo l'idea che, senza la
presenza di donne, non c 'e' sviluppo economico, culturale, politico.”

 


COMMENTO POST SERATA
Ci siamo trovati in circa 50, stretti nella sala, a dialogare con Odile.
Tra gli stranieri presenti molti del Burkina Faso.
Molte le domande poste al cerchio a cui Odile ha dato il suo contributo, con passione e convinzione.
Il gruppo giovani del Burkina di Reggio vorrebbe creare un gruppo teatro e ha chiesto della formazione, per cui ci siamo resi disponibili.
Con Odile ci si rivedrà appena possibile per organizzare insieme all'ass. Burkinabé uno stage teatrale e una festa a cui invitare tutta la comunità burkinabé della provincia.
La serata si è conclusa insieme a cena, continuando la conversazione.
Presente anche il Prof. Vito Minoia dell'Università di Urbino e promotore del coordinamento nazionale teatro e carcere a cui ha aderito Giolli, che ha preso contatti con Odile per la rivista "Catarsi".
Ringraziamo tutti per la partecipazione e vi aspettiamo alle prossime iniziative.