- sviluppo di progetti attinenti alla sostenibilità ambientale, in tutte le sue dimensioni quali: mobilità sostenibile, qualità dell’aria, sicurezza del territorio;

 

Il livello di partecipazione che vogliamo raggiungere non è quello meramente informativo e consultivo, ma mira a raggiungere la co-progettazione coi cittadini organizzati o meno. Per questo sarà posta molta cura alla fase di preparazione e all’informazione più capillare possibile, dando altresì spazio, nel TDN e negli incontri esterni, alle proposte anche embrionali che emergeranno dai cittadini. Inoltre, sebbene l’Amministrazione abbia una sua idea chiara di politica ambientale e sostenibile, intende arricchirla col contributo dei cittadini che ne condividano i principi fondamentali, che son poi quelli dell’agenda 2030.

 

Ecco come questa impostazione si declina in obiettivi specifici:

 

1- Arrivare a definire coi cittadini il PAESC, inserendo scelte e contributi da loro prevenienti.

2- Accrescere la quantità della partecipazione alle scelte del Comune migliorando ulteriormente quelli della partecipazione precedente

3- Aumentare la qualità della partecipazione dei cittadini perché passi da un’adesione passiva e individuale a una visione più complessiva del bene comune e a una capacità propositiva.

4- Aumentare le occasioni concrete di socialità e incontro all'aperto, nella fruizione di parchi e zone naturalistiche del territorio.

5- Il percorso partecipativo mira anche a far emergere innovazione sociale dal basso, raccoglierla, valorizzarla e diffonderla.

 

Tempi del progetto: 6 mesi, a partire dall’11 Gennaio 2020.

 

Il progetto è iniziato l’11 Gennaio 2020 con un primo incontro del TDN (Tavolo di Negoziazione) a cui erano presenti 24 persone, tra cui:

- Assessore all’ambiente Maurizio Olivieri.

- Consiglieri comunali.

- Ufficio comunicazione del Comune.

- Rappresentanti di associazioni (Salviamo l’Enza, Circolo Arci Tortiano, Consulta delle associazioni, Rete Ambiente di Parma).

- Giolli cooperativa sociale che faciliterà il percorso partecipativo.

 

Nel clima costruttivo dell’incontro ognuno ha potuto presentare le proprie idee in merito e dichiarare la disponibilità a collaborare nel percorso per favorire la partecipazione dei cittadini e la realizzazione di adeguate proposte.

 

Composizione attuale del TDN:

Parte tecnica

- Massimo Filoni (Giolli coop)

- Roberto Mazzini (Giolli coop)

Area I (aree verdi urbane, aree di ripiantumazione, aree fruizione uomo-cane)

- Francesca Tonelli

- Paolo Schianchi

- Ilaria Negri

- Marco Pellecchia

- Serena Ballestri

- Silvia Mercati

- Massimiliano Fenga

Area II (Percorsi e fruizione aree naturali, Mobilità sostenibile e condivisa, Amianto)

- Maurizio Olivieri

- Patrizia Vaccari

- Carlo Bertani

- Andrea Ferrari.

 

Ambiti del percorso

Per il momento si sono individuati i seguenti ambiti e provvedimenti, coerentemente col Progetto regionale:

 

Ambito

Oggetto

Provvedimento amministrativo

Referenti

Tempi

Aree Verdi e naturali

 

Ubicazione e caratteristiche aree cani

Regolamento aree cani + Accordo di rete

Fenga - Mercati

febbraio 2020

 

 

Ubicazione e caratteristiche orti e giardini condivisi

Regolamento Orti Sociali + Accordo di rete

Fenga

marzo 2020

 

 

Ubicazione aree piantumazioni + tipologia

cartografia delle zone +Accordo di rete + Scheda PAESC

Negri

giugno 2020

 

 

Aree verdi e parchi naturali

Convenzione con associazioni per gestione + Accordo di rete

Adorni

aprile 2020

Piste Ciclabili

 

Ubicazione Piste e tipologia

bozza/schede del Piano Piste e percorsi ciclabili + Accordo di rete

Bertani

giugno 2020

Mobilità Sostenibile

 

trasporto e mobilità condivisa, ubicazione colonnine

Regolamento sharing Comunale + Accordo di rete + Scheda PAESC

Vaccari

giugno 2020

Azioni Adattamento

 

individuazione azioni per l'aggiornamento del PAES

stesura PAESC

Chiussi

giugno 2020

 

Ulteriori informazioni reperibili sul sito del Comune.